Presentazione

alt

L’Osservatorio Rumore è una Banca Dati che mette in rete l’Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (ISPRA) e le Agenzia Regionali e Provinciali per la Protezione dell’Ambiente (ARPA/APPA) e che consente la raccolta, l’elaborazione e la valutazione dei dati sul rumore. In particolare, l’Osservatorio Rumore raccoglie informazioni relative alla verifica delle prescrizioni legislative, alla definizione degli impatti dovuti alle principali sorgenti di rumore, alle attività di monitoraggio richieste ed intraprese dalle autorità di controllo, alla realizzazione degli strumenti di pianificazione acustica previsti.
L’Osservatorio Rumore, popolabile e consultabile via web, è gestito da ISPRA e permette ai referenti delle ARPA/APPA di inserire e aggiornare annualmente le informazioni sul rumore riguardanti la propria Regione. 
 

La Banca Dati

L’architettura della Banca Dati segue il modello degli indicatori ambientali “Determinanti (Cause primarie) - Pressioni - Stato - Impatto – Risposte (DPSIR)”, introdotto dall’Agenzia Europea dell’Ambiente ed Eurostat. I dati contenuti sono di tipo puntuale, organizzati su scala regionale e provengono dalle attività di analisi, controllo e monitoraggio effettuate dalle ARPA/APPA. 


L’ Osservatorio Rumore è strutturato in diverse sezioni:
I.  SEZIONE ATTIVITÀ
II.  SEZIONE INFRASTRUTTURE
III.  SEZIONE NORMATIVA
V.  SEZIONE PIANIFICAZIONE ACUSTICA

 

Le Sezioni ATTIVITA’ e INFRASTRUTTURE presentano i dati relativi al numero di sorgenti controllate e al numero di controlli eseguiti dalle ARPA/APPA e i dati relativi al superamento dei limiti acustici previsti dalla normativa vigente. Le due sezioni riportano tali informazioni, anno per anno, su base regionale, suddivise per tipologia di sorgente (Attività: produttive, di servizio e/o commerciali, temporanee; Infrastrutture: stradali, ferroviarie, aeroportuali e portuali). Sono inoltre riportate anche il numero di sorgenti controllate su esposto dei cittadini.

 

La Sezione NORMATIVA riporta le informazioni di inquadramento giuridico regionale: leggi regionali previste dalla legge Quadro 447/95, relativi atti attuativi e altre norme specifiche di settore. Viene Inoltre riportata, su base regionale, l’attività svolta dalle ARPA/APPA in materia di emanazione di pareri tecnici volti a valutare la congruità del contenuto della documentazione prevista dalla normativa ai fini del rilascio dei pareri autorizzatori (es. zonizzazioni, requisiti acustici passivi degli edifici, impatto acustico).

 

La Sezione PIANIFICAZIONE ACUSTICA raccoglie le informazioni, a livello comunale, riguardanti lo stato di attuazione dei Piani di Classificazione acustica, dei Piani di Risanamento e delle Relazioni biennali sullo stato acustico. La Sezione contiene anche le informazioni inerenti gli adempimenti previsti dal Dlgs 194/2005, in recepimento della Direttiva 2002/49/CE, in particolare riguardo alla valutazione della popolazione esposta a determinati livelli di rumore, espressi nei descrittori acustici previsti dalla Direttiva 2002/49/CE (Lden e Lnight). Le informazioni riguardano gli studi effettuati per valutare l’esposizione al rumore prodotto negli agglomerati urbani e dalle principali infrastrutture di trasporto (strade, ferrovie e aeroporti). Riguardo alle infrastrutture aeroportuali sono presenti anche le informazioni, introdotte dai referenti ARPA/APPA, relative agli aeroporti aperti al traffico civile presenti sul proprio territorio regionale, e i relativi adempimenti in materia di inquinamento acustico (approvazione delle procedure antirumore, valutazione/approvazione dell’intorno aeroportuale, presenza di un sistema di monitoraggio), come previsto dalla normativa vigente (L.Q. 447/95, DM 31/10/97).