La Direttiva 2000/14/CE, concernente l'emissione acustica ambientale delle macchine e attrezzature destinate a funzionare all'aperto è stata recepita in Italia con il Decreto Legislativo n. 262 del 4 settembre 2002, modificato successivamente dal DM Ambiente 24/07/2006 di trasposizione della Direttiva 2005/88/CE.

Il D.Lgs. 262/2002 stabilisce che i responsabili dell’immissione in commercio delle 57 tipologie di macchine indicate nell’allegato I dello stesso Decreto, sottopongano i loro prodotti ad una procedura di valutazione della conformità e, in caso positivo, appongano la marcatura CE e l’indicazione del livello di potenza sonora garantito, secondo le istruzioni fornite nell’allegato IV, e redigano la Dichiarazione CE di Conformità con i contenuti previsti nell’allegato II prima dell’immissione sul mercato.

Per quanto riguarda in particolare le competenze di ISPRA, l’articolo 4 del succitato Decreto Legislativo dispone che “L'attività di controllo sulle macchine e sulle attrezzature di cui all'allegato I connessa all'applicazione del presente decreto è svolta dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio che, a tale fine, si avvale dell'Agenzia nazionale per la protezione dell'ambiente (ANPA, ora ISPRA), previa definizione dei criteri sulla base dei quali la stessa Agenzia procede ad espletare gli accertamenti di carattere tecnico”.

In tale prospettiva, il Ministero dell’Ambiente ha individuato in qualità di Responsabile della Sorveglianza sul Mercato l'ing. Salvatore Curcuruto.

Sulla base dell’art. 4 del D.Lgs. 262/2002 è stato successivamente emanato il DM 4/10/2011 che definisce i criteri per l’espletamento degli accertamenti di carattere tecnico nell’ambito del controllo sul mercato delle macchine ed attrezzature definite nell’allegato I.

Il DM 4/10/2011 definisce la procedura che gli ispettori ambientali di ISPRA utilizzano presso le aziende per verificare la conformità delle macchine.

Scarica la brochure "Informativa sull'applicazione del D.L.gs. n. 262/2002" .

Dal 2007 l'Area Agenti Fisici conduce le seguenti attività:

  • Richieste formali alle aziende produttrici per la verifica della conformità alle disposizioni del Decreto;
  • Istruttorie in merito alla documentazione trasmessa;
  • Controlli ispettivi svolti nell’ambito di manifestazioni fieristiche nazionali al fine di verificare lo stato degli adempimenti normativi;
  • Controlli ispettivi svolti presso le aziende produttrici;
  • Verifiche a seguito di segnalazioni di Autorità di Sorveglianza di altri Paesi Membri;
  • Gestione di quesiti di natura tecnica posti dai produttori al MATTM o pervenuti all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;
  • Implementazione dei dati acquisiti nella banca dati MARA dedicata all’attività.

Dati sul controllo del mercato ai sensi dell'art. 4 del D.Lgs. 262/2002 "Attuazione della Direttiva 2000/14/CE concernente l'emissione acustica ambientale delle macchine ed attrezzature destinate a funzionare all'aperto"